Incidente senza cinture: l’assicurazione risarcisce?


Niente cinture di sicurezza, risarcimento ridotto: si applica il concorso di colpa. Se fai un incidente e si scopre che eri senza cinture di sicurezza, gli eventuali danni fisici riportati a seguito dell’urto non ti saranno risarciti integralmente, anche se nel sinistro non hai alcuna responsabilità. In tali casi si applica, infatti, il concorso di colpa. Resta fermo, invece, il diritto all'integrale risarcimento dei danni all'automobile che, invece, indipendentemente dall'uso delle cinture di sicurezza, ti dovranno essere rimborsati per intero. È quanto chiarito dalla Cassazione pochi giorni fa [1]. Danni fisici: senza cinture c’è concorso di colpa

Le cinture di sicurezza devono il loro nome proprio al fatto che mettono «in sicurezza» conducente e passeggeri in caso di incidente stradale. Poiché indossarle è un obbligo imposto dal codice della strada, chi non lo fa è soggetto alla multa. Inoltre, essendo lo stesso danneggiato causa (almeno in parte) del proprio danno – danno che, sicuramente, con l’uso delle cinture sarebbe stato inferiore – non può chiedere un risarcimento integrale. Si applica, allora, il cosiddetto concorso di colpa: in buona sostanza, l’assicurazione può ridurre l’ammontare dell’indennizzo. In quale misura? Questo la legge non lo dice e rimette tutto all'apprezzamento del giudice, che sarà chiamato a verificare il grado di responsabilità di ciascuno dei due mezzi coinvolti. In concreto, il giudice stabilirà in quale misura l’automobilista avrebbe potuto ridurre le lesioni fisiche se opportunamente ancorato alle cinture e, in maniera corrispondente, ridurrà l’indennizzo. Dunque, chi non indossa le cinture ottiene un risarcimento inferiore in proporzione al danno che avrebbe potuto evitare se avesse rispettato il relativo obbligo. E questo anche se, nella dinamica del sinistro, non ha alcuna responsabilità. A valutare questi dati tecnici, in caso di lite tra l’assicurazione e l’automobilista, sarà un consulente nominato dal giudice (il cosiddetto Ctu). Come fare a stabilire se il conducente o i passeggeri indossavano la cintura? Anche in questo i periti sono molto abili: sulla base della dinamica dell’incidente e delle forze motrici, potranno calcolare dai danni fisici riportati dai danneggiati e verificare se questi avevano rispettato l’obbligo di legge. Nel caso di specie, la Cassazione ha ritenuto corretto collegare le ferite al volto al mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, poiché esse erano apparse come essere il frutto di un impatto contro le parti interne dell’abitacolo.

[1] Cass. ord. n. 22351/16 del 4.11.2016.


Segui La Gentile S.r.l. sui principali social e su www.lagentile.eu

#Carrozzeria #AutosoccorsoFerrara #CarroattrezziPadova #SoccorsoStradalePadova #CarrozzeriaRovigo #AutosoccorsoRovigo #SoccorsoStradaleFerrara #SoccorsoStradaleRovigo #AutosoccorsoPadova